01. BA Costume & Fashion

Filippo
Alimonti

Gacho

Gacho

“GACHO” è ispirata alla pellicola “Gummo”. Attraverso gli occhi di un ragazzo-coniglio il regista Harmony Korine descrive la vita di Xenia, una piccola cittadina della provincia americana stravolta da un uragano; raccontando questi ambienti degradati e grotteschi.  Il progetto segue un viaggio immaginario di questo ragazzo-coniglio. Nel partire in moto alla scoperta delle proprie origini porta con sè la sua infanzia da cholo, una cultura meticcia di gangster messicano-americani.  Nel suo viaggiare riscopre il rebozo, un grande scialle nativo messicano, usato dalla madre in tutte le circostanze della vita e le fotografie di Malick Sidibé che ritraggono la stravagante gioventù del padre nel Mali degli anni ’70. La storia viene tradotta in un mix elementi super-active delle tute da racing con forme e volumi fortemente anni 70 raccolti insieme dai rebozo che saldano insieme un’immagine composita. Lane maschili recuperate da rimanenze di magazzino, tutte di partenza in bianco e nero, vengono tinte e ricamate a contrasto per dargli un nuovo carattere, esaltando il disegno preesistente e creandone uno nuovo. Le tute da racing recuperate in collaborazione con Alpinestars, vengono smontate e ri-assemblate per trasformare un prodotto specificatamente tecnico in un prodotto indossabile quotidianamente.

“GACHO” is inspired by the film “Gummo”. Through the eyes of a rabbit-boy, director Harmony Korine describes the life of Xenia,a small town in the American province turned upside down by a hurricane; showing these degraded and grotesque environments. The project follows an imaginary journey of this boy-rabbit. In setting off on a motorcycle to discover his origins, he brings with him his childhood as a cholo, a mixed culture of Mexican-American gangsters. In his travels he rediscovers the rebozo, a large native Mexican shawl, used by his mother in all circumstances of life and the photographs by Malick Sidibé that portray the extravagant youth of his father in Mali in the 70s. The story is translated into a mix of racing suits elements with strongly 70’s shapes and volumes gathered together by rebozos that weld together a composite image. Male wools recovered from warehouse inventories, all starting in black and white, are dyed and embroidered to give it a new character, enhancing the existing design and creating a new one. The racing suits recovered in collaboration with Alpinestars are disassembled and re-assembled to transform a specifically technical product into a product that can be worn every day.

Moodboard

Line Up

Close