01. BA Costume & Fashion

Gaia
Garofalo

Junkyard

Junkyard

Il punto di partenza della collezione sono le fotografie aeree su larga scala del fotografo canadese Edward Burtynsky, un lavoro meravigliosamente terrificante che ci mostra un mondo irreparabilmente alterato dall’umanità.

Ciò che vediamo è la trasformazione di alcuni degli effetti più devastanti del progresso umano in immagini sbalorditive e stimolanti, che non spaventano a prima vista, ma fanno riflettere.

Infatti il continuo sfruttamento delle risorse naturali da parte dell’uomo ha indelebilmente modificato l’aspetto del pianeta creando di fatto una nuova era geologica: l’Antropocene, l’epoca umana.

Sulla base di queste premesse, JUNKYARD vuole essere una risposta positiva all’espansione umana nel paesaggio.

Il cuore del progetto è rappresentato dal recupero e il riutilizzo creativo delle pelli utilizzate per il rivestimento dei sedili delle automobili destinate alla demolizione.

Di fatto, le pelli fanno parte di una serie di materiali dell’automobile che nel processo di frantumazione non possono essere recuperate, finendo così direttamente in discarica.

Ma perché vivere un solo momento nel tempo, per poi essere subito eliminate, quando quel momento può invece diventare un processo di trasformazione e rinascere come qualcosa di nuovo e inaspettato.

The starting point of the collection are the large-scale aerial photographs by the Canadian photographer Edward Burtynsky, a wonderl and terrifying work that shows us a world irreparably altered by humanity.

What we see is the transformation of some of the most devastating effects of human progress into jaw-dropping and inspiring images that do not scare at first glance, but make the viewer think.

In fact, the continuous exploitation of natural resources by man has indelibly changed the appearance of the planet, effectively creating a new geological era: the Anthropocene, the human era.

Based on these premises, JUNKYARD wants to be a positive response to human expansion in the scenery.

The heart of the project is represented by the recovery and creative reuse of the leathers used for the cars seats destined for demolition.

In fact, the leathers are part of a series of automobile components that cannot be recovered in the crushing process, thus ending up directly in landfills.

But why live a single moment in time, and then be immediately eliminated, when that moment can instead become a process of transformation and be reborn as something new and unexpected.

Moodboard

Line Up

Close