01. BA Costume & Fashion

Maria Enrica
Affinita

Progetto

01. BA Costume & Fashion

Maria Enrica
Affinita

Layer 1

"Preferirei del verde tutto intorno"

"Preferirei del verde tutto intorno"

La collezione “Preferirei del verde tutto intorno’’ è il racconto di una ragazza che nata in campagna, si trasferisce ben presto in città, una città che presto le inizierà a stare stretta e sentirà la mancanza della campagna, dove era cresciuta in età infantile.
L’unica cosa che gli rimane è questa voglia di evadere dalla città, così si avvicinerà al mondo dei punk, le affascina quel loro look aggressivo e anticonformistico e che le servirà per prendere spunto per la sua rivoluzione personale.
Dai punk riprende l’uso della pelle, ma userà una pelle vegana proveniente dal cactus, accostandola a tessuti leggeri come l’organza e tessuti grezzi come la rafia, in ricordo della campagna.
Sfilaccerà la rafia per ricordare i fili l’erba che le piaceva guardare danzare con il vento, ritaglierà la pelle in fiori per applicarli nei suoi vestiti, tutto per ricoprirsi di quel ricordo della campagna che sente così lontano.
Solo in questo modo può evadere da quella città così grigia, colorandola con i colori della natura e usando tessuti ecosostenibili, così da dare alla città un po’ di natura e campagna che un tempo gli apparteneva.

My collection “Preferirei del verde tutto intorno” (directly translated: “I would prefer some green all around”) narrates the story of a girl born in the countryside, who moved way too early to the city that will soon enough start being too tight for her, as she will start missing the country where she grew up in as a child.
The only thing left to her now, is this desire to escape from the city: reason why she approaches the world of punk, being fascinated by their aggressive and eccentric look that will serve her as inspiration for her personal “revolution”.
From the punk style, she will borrow the use of leather, but choosing a vegan option, coming from cacti, and will put it near light fabrics, as organdy, and rough textiles, as raphia, as a memory of her beloved countryside.
She will unravel the raphia to remind her of the grass blades she loved to watch dancing with the wind, and she will cut the leather in the shape of flowers to apply them on her clothes, all to cover herself of that rural memory of home, that feels so far now.
This is the only way she allowed to evade the grey city, coloring it with the shades of nature and choosing eco-sustainable fabrics, to give the city some of the nature that used to be hers.

Moodboard

Line Up

Close